ASd Bridge Bologna

Chi è online

Abbiamo 57 visitatori e 2 utenti online

           Tornei in evidenza

Archivio articoli

In ricordo di Gregorio Schiavone

Gregorio Schiavone era socio del circolo del bridge dal 1957 ed ha rappresentato il modo di vivere la vita del circolo di allora. Tornei ma anche e forse soprattutto partite libere in particolare nel privè della sede di allora in via San Vitale con l’ingegner Mantovani, il professor Mazzanti, l’ingegner Salvestrini (spesso all’angolo da cui il suo soprannome di Bay) ed altri che giocavano la partita libera a 100 lire al punto!!! Gregorio allora era un’autorità avendo, nell’ospedale militare dell’Abbadia di Bologna, diritto di vita o di morte per i coscritti che dovevano o meno essere ammessi alla vita militare di leva. Ufficiale medico che aveva trascorso i suoi primi anni di attività a Firenze, nella scuola di medicina, aveva assunto al termine della sua carriera il massimo grado di generale. Aveva, forse anche per l’attività che svolgeva, un approccio con gli “altri” brusco ed apparentemente poco cordiale. In effetti era un uomo sensibile ed al termine della sua carriera,in pensione, è stato profondamente toccato da vicende personali dolorose e da una pesante malattia che si era curato in prima persona uscendone, inaspettatamente, risanato. Di origini meridionali, gli piaceva giocare d’azzardo. Un poco e solo con gli amici (io ero gratificato di essere fra quelli assieme a Gippi Strazzari ed altri) a casa sua in piazza dei Martiri dove aveva anche l’ambulatorio. Il gioco preferito era lo chemin de fer la mitica “ferrovia” regina dell’azzardo. Si lamentava sempre ed in modo molto colorito della fortuna che avevano i suoi ospiti, ma si divertiva anche quando doveva sborsare le poche lire a cui ammontavano le sue perdite. Poi al circolo, consapevole della sua valenza tecnica, “aggrediva” senza rimorso, secondo me neanche troppo violentemente, i malcapitati che al suo tavolo secondo lui massacravano il bridge senza ritegno. Forse per questo suo atteggiamento aveva finito per giocare soltanto con alcune socie che ne apprezzavano le qualità di ottimo giocatore e ne sopportavano le “aggressioni” ed i rimbrotti.

Che il Signore ti abbia in gloria.

di Angelo Saccaro

Partner
Cashmere Global Store
GM Medica Ambulatori Odontoiatrici
FULLOFFICE s.r.l.
Ristorante Posta
Vergnana equipment
Kratos Italia
Copyright © 2010-15 Marco Villani. - Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Cookie Policy"