ASd Bridge Bologna

Chi è online

Abbiamo 85 visitatori e nessun utente online

           Tornei in evidenza

Archivio articoli

Torneo "Amici miei" 11 settembre

Grande successo di partecipazione al Torneo AMICI MIEI dell’11 settembre in memoria del ns. socio ed amico Raffaele Ottavio; torneo patrocinato dal Comitato Regionale Emilia Romagna con, anche, la finalità di raccogliere fondi per le aree del Centro Italia terremotate.

 

AMICI MIEI ricordando le gogliardie dell’omonimo film di Monicelli rappresentative dell’entusiasmo alla vita del nostro amico Raffaele.

 

Galleria fotografica:

 

Sono vari i “pensieri” pervenuti dagli amici:

 

Raffaele, i tuoi amici hanno organizzato al Circolo un Torneo in tuo onore…ma tu non c’eri.

Sono venuti in tanti ed in tanti hanno rievocato pezzi di vita condivisi con te…ma tu non c’eri.

Si sono giocate delle mani complesse ed impegnative che avrebbero solleticato la tua fantasia…ma tu non c’eri.

Finito il Torneo abbiamo allestito per la cena una lunga tavolata che mettesse insieme gli amici di più lunga data e più cari, che hanno alzato i calici per un brindisi a te rivolto…ma tu non c’eri.

Si è creata una diffusa allegria (che nascondeva la vena di tristezza) come tu avresti voluto che fosse… ma tu non c’eri.

Si è cantato e ballato come quando si era ragazzi…ma tu non c’eri.

Ad un tratto è risuonata la tua voce incisa su un disco di canzoni che tu cantavi…non sono stato più sicuro che tu non ci fossi.”

 

Vi voglio raccontare una storia.

Festa al Circolo A.S.D.B.B. con lo scopo umanitario: raccogliere un po’ di fondi per la popolazione colpita dal terremoto del 24.08.2016. Arriviamo un po' d’ tutta Italia, nella dimora del Circolo, molto accogliente, frequentata quasi esclusivamente, per l’occasione, da amici.

L’organizzazione di Giuseppe, Pietro e Morena appare da subito perfetta: i tavoli da gioco sono già pronti, ma ci sono i soliti ritardatari. Una voce nascosta aleggia nell’aria: “ragazzi …” è la voce di Raffaele…”oggi non posso giocare con voi ma vi ho preparato io le mani…”.

Si comincia a giocare e dopo i primi turni si capisce che “il burlone” si è divertito a smazzare le carte…

dalle sale si solleva un brusio, i giocatori imprecano…”ma queste sono mani da poker non da bridge…”

in sottofondo si odono dei risolini divertiti!!!

Dopo la premiazione del Torneo con denaro e coppe per i vincitori ci approprinquiamo per la cena.

Il buffet è ottimo: cibo eccellente e vino in abbondanza, il tutto allietato da musica.

La solita voce nascosta: “ragazzi non posso cantare ma c’è una bella ragazza con una voce stupenda che mi sostituisce…”. Belle canzoni cantate con sentimento ed i partecipanti con un po’ di vino in corpo cominciano a ballare. La voce di Raffa: “…fate il trenino che è l’unico ballo che potete fare e mi raccomando non fate gli str….  e comprate il mio disco perché il ricavato va ai terremotati…”.

Cominciano i saluti… baci ed abbracci…Siamo tutti amici… “ma Raffaele dov’è… Raffa…Raffa…Raffa…”

Lo abbiamo chiamato ma lui se n’era già andato. Ci è dispiaciuto non averlo potuto salutare, ma siamo stati contenti perché è stato con noi tutta la serata. Alla prossima caro amico.”

 

        “Ieri domenica 11/9 eravamo in tantissimi soci, amici e parenti di Raffaele Ottavio a ricordarlo, partecipando prima al Torneo organizzato in Sua memoria e poi alla cena con musica; musica che non poteva mancare data la Sua innata passione per le note musicali.

Questo Torneo si farà tutti gli anni perché le persone speciali vanno ricordate sempre, Raffaele era una di queste. In pochi anni era riuscito a farsi amare da tutti e nonostante la grave malattia che lo aveva colpito aveva sempre il sorriso sulle labbra e sempre disponibile a scherzare e ridere con le persone che lo circondavano. Credo di interpretare il pensiero di tutti asserendo che una parte del nostro cuore tratterrà sempre in se il Suo bellissimo ricordo. La manifestazione è riuscita perfettamente ed anche il numero di partecipanti al Torneo è stato notevole.”

 

Caro Raffa, nonostante non ti veda, nonostante non ti senta, io lo so che ci sei… e so che sei accanto a noi.

Sono sicura che oggi sei felice come noi; siamo felici, perché ancora una volta festeggeremo insieme a te.

Il ricordo di te, caro Raffa, del tuo sorriso, della tua simpatia, vivrà per sempre nel mio cuore… nei nostri cuori: più forte di un qualsiasi abbraccio; più importante di qualsiasi parola.“

 

        “ Amici miei “ è una meravigliosa intuizione. Due parole dal significato profondo, intimo, allegro e struggente insieme. Abbiamo ricordato Raffaele in un modo impeccabile, grazie  alla sensibilità e la generosità di un vero amico come Pietro Fini. Ma in quella Domenica siamo andati oltre: abbiamo avuto l‘occasione di ricordare, nell‘intimo, il sorriso e le voci di tutti quegli amici che ci hanno lasciato. Dal primo all‘ultimo, in ordine di tempo: Sergio Marino.

Partner
Cashmere Global Store
GM Medica Ambulatori Odontoiatrici
FULLOFFICE s.r.l.
Ristorante Posta
Vergnana equipment
Kratos Italia
Copyright © 2010-15 Marco Villani. - Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione "Cookie Policy"